Campione del mondo 2001/2002, è un motoaliante ultraleggero con efficienza da 1:27 a 1:30. Ed una crociera di 220 km/h
L'unico vero motoaliante biposto del panorama ultraleggero, il Sinus, nasconde dietro una linea stupenda prestazioni e tecnologie avanzatissime. L'ala, dalla superficie a specchio e dal profilo laminare, è la stessa di mezzi performanti quali l'aliante sloveno Apis. La doppia rastrematura, le caratteristiche winglets e l'elevato allungamento rendono inconfondibile la sagoma del Sinus in volo.
Il Sinus non cede a compromessi. Biposto affiancato, ha un cockpit spazioso ed una strumentazione completa. La flessibile ala di 15 metri consente di volare in termica ed in turbolenza con sicurezza e comfort.

E' equipaggiato con un carrello biciclo, semplice e sicuro, che garntisce una bassa resistenza aerodinamica e la possibilità di atterraggio in campi corti, grazie anche agli aerofreni sul dorso alare. 90 metri per il decollo e 120 per l'atterraggio fanno dimenticare le difficoltà di pilotaggio dei motoalianti classici. La crociera di 220 km/h e i consumi irrisori (7/8 litri/ora in crociera) fanno del Sinus un ottimo cruiser. Ma è a motore spento, con l'elica in bandiera, che capirete, nel silenzio elegante del volo a vela, le sue grandi caratteristiche.
Proseguite nella vostra visita al sinus dendo un'occhiata alle altre sezioni.

Guardatevi il foglio dati completo comparativo delle prestazioni di Sinus, Virus e Taurus

E per la movimentazione nell'hangar e sul campo, Archimede e Pitagora

O magari approfondite la filosofia progettuale della Pipistrel e le tecnologie impiegate...
Copyright: © Max Pinucci - Pipistrel Italia 2003

Ottimizzato per Internet Explorer 5 - Netscape 6
Best viewed @ 1024 x 768